Dal punto di vista della psicologia, qualsiasi comunicazione è una manipolazione. Dopotutto, quando entriamo in un dialogo, lo facciamo per raggiungere un obiettivo – per comunicazione, supporto, approvazione … la stessa tecnica è alla base del sistema di valutazione a scuola o del premio sul lavoro. Quindi non sempre la manipolazione è qualcosa di brutto. È molto più importante in che modo è fatto. Considera il più dannoso di loro.

1. Sei imposto alla colpa

“Devi farlo oggi, altrimenti le vendite cadranno a causa di te e l’intero dipartimento rimarrà senza uno stipendio”.

“Devi monitorare ciò che mangia tuo marito, altrimenti avrà problemi con lo stomaco.”.

“Ho provato per te, cucinato, ma non hai nemmeno provato”.

2. Cercando di causare pietà

“Se mi lasci, mi suiciderò! Non posso vivere!”

“Se te ne vai, i bambini rimarranno senza padre! Li compatono “.

3. Alcuni doveri

“Che tipo di figlia sei?! Non chiamare tua madre ogni giorno. E se mi è successo?”

“Perché tuo marito non ha dichiarato una maglietta? E se vede chi?”

4. Sei lodato

“Sei così intelligente, così attento, così abilmente affrontato con il tuo rapporto! Non posso, se è così facile per te?”

“Chi può farlo oltre a te? Non possiamo farlo senza di te “senza di te”.

5. Cavalcano su swing emotivo

“Mi sposino con te!”Un giorno dopo:” Sono già sposato “. Una settimana dopo: “Mi divorziano e mi sposino!”Dopo il tempo:” No, non sono pronto per le nuove relazioni oggi “. Inaspettatamente: “Vestiti, andiamo all’ufficio del registro in questo momento, ho accettato”. A metà strada: “No, non posso farti questo. Questo è troppo presto!»Una volta a mezzanotte:“ Lasciami andare, mi manco, non posso vivere senza di te!”

Cosa alla fine? È ancora con lui, è ancora sposato con un altro.

6. Limitato nelle informazioni

7. Sei privato della tua scelta

“Ciao. Vendiamo il corso come è conveniente per te pagare: per carta o contanti?”

O come nel film sovietico: “Ragazza, cosa vuoi essere strappato dalla testa o andare in campagna?”

8. Giocano nel tempo

“Oggi è l’ultimo giorno di sconti, vai a comprare”.

“Questa è l’ultima volta che lo prometto”.

“Il nostro ultimo bacio e sesso d’addio”.

9. Contrastando la folla

“Sei il più intelligente? Tutti lo stanno facendo e sei diverso “.

“Sei una brava ragazza! E le brave ragazze non lo fanno, dormono a casa!”

10. Sei ricatto

“Se mi lasci, ti distruggerò e prenderò i bambini!”

“Se non divorzi, distruggerò la tua reputazione di business/posterò le tue foto Frank”.

Cosa fare se sei manipolato?

Qualsiasi manipolazione è legata all’inclusione di emozioni improvvise che scollegano la neocorteccia – una parte del cervello che è responsabile del pensiero razionale. Quindi il compito più importante è affrontare le emozioni emergenti.

Fare una pausa ..

Le tue sensazioni, emozioni e sentimenti: può essere panico, ansia, colpa, vincolo, euforia, gioia, salute, eccitazione ..

la presenza della logica nel detto,

Le informazioni ricevute – è possibile controllarle e come?

Valuta i tuoi confini personali

Dobbiamo capire i nostri confini personali, capire cosa proteggiamo esattamente. Come abbiamo già detto, non

tutte le manipolazioni sono dannose. Guarda lo scopo dell’interlocutore: spesso è positivo, ad esempio, il desiderio di attenzione, calore, amore. Potrebbe semplicemente non conoscere altri modi per ottenere il desiderato. Pertanto, non è sempre necessario iniziare un dialogo con l’accusa e provocare un conflitto.

Prendi la posizione della “terza persona”

Guarda la situazione da parte, non soccombere alle emozioni e ai tuoi pensieri. Allora il manipolatore non sarà in grado di influenzarti.

Ricorda a te stesso ancora una volta che una sensazione di colpa o vergogna imposti non è tuo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *